Casa facile felice

0

Pasta e fagioli alla Massariale.

Antonietta 16/04/2013

Il tempo inclemente di questo periodo, ben si concilia con questa ricetta semplice e nutriente che concentra vitamine, minerali, proteine e carboidrati in un unico piatto. E’ una preparazione antica che ha sfamato le famiglie per secoli, in un tempo in cui si lavorava davvero e non ce n’era molto da dedicare alla preparazione di piatti elaborati. Era necessario che il cibo fosse sostanzioso con quello che l’orto di casa forniva e sarebbe salutare se la pasta e fagioli potessimo vederla di nuovo sulle tavole di oggi, fatta così come la tradizione ce l’ha consegnata.

Ingredienti per 2 persone:

  • 500 ml circa di acqua di cottura dei fagioli,
  • 80 grammi fagioli bianchi di Controne lessati,
  • 90 grammi pasta di semola conchiglie,
  • 1 cipollina bionda,
  • 1 costa di sedano con qualche foglia,
  • 1 spicchio d’aglio diviso a metà,
  • 1 pomodoro pelato divisi in filetti,
  • ricotta secca di pecora grattugiata,
  • olio d’oliva, sale, peperoncino piccante, pentola di creta.

Mettete la pentola sul fuoco ( per i fuochi a gas usate lo spartifiamma),  aggiungete 2 cucchiai di olio, l’aglio e    il peperoncino    ( la quantità è soggettiva).

 

 

 

 

Tritate grossolanamente la cipollina e il sedano; quando sentite  che si spande il profumo dell’aglio, aggiungete anche il trito di cipolla e sedano. Mescolate, fate insaporire giusto 1 minuto (non deve cuocere), aggiungete l’acqua di cottura dei fagioli, i filetti di pomodoro pelato e lasciate bollire per 15 minuti. Se non avete l’acqua di cottura dei fagioli, usate acqua calda nella quale avrete frullato 20 grammi di fagioli.

 

 

 

 

Trascorso il tempo, aggiungete un po  di sale, calate la pasta,  aggiungete i fagioli e lasciate cuocere per il tempo necessario meno 1 minuto ( 5 minuti circa). Trascorso il tempo,  togliete dal fuoco, unite la ricotta secca grattugiata, mescolate, coprite la pentola con il coperchio e lasciate riposare per 1 minuto.

 

 

 

 

 

Portate in tavola e servite.
La Massariale era una cucina veloce ricca e nutriente del secolo scorso; era diffusa al tempo in cui i lavoratori dei campi e non solo, al richiamo a voce o con il suono di una campana, si recavano alla masseria per consumare il pranzo offerto dal fattore. Il cibo era cotto nelle pentole di creta ed era per lo più composto da un piatto unico ( pasta e fagioli con la salsiccia, soffritto con le patate, minestra maritata…) in cui erano concentrate tutte le calorie necessarie per resistere alle fatiche di lavori pesanti.

Related Posts

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!