Casa facile felice

0

Maggio nell’Orto.

Antonietta 01/05/2014

Questo è il mese giusto per trapiantare, in pieno campo, tutte le piantine che vogliamo; ci saranno giorni piovosi e giorni ricchi di sole caldo che permetteranno al nostro orto di essere rigoglioso e verdeggiante, in attesa dei frutti estivi. Naturalmente, bisognerà stare attenti alle “erbacce” che vanno estirpate alla radice; ricordate che molte erbe sono ottime come concime, hanno proprietà fertilizzante e anticrittogamiche.

In questo articolo trovate informazioni per identificarle e utilizzarle per la cura dell’orto.

Se avete piantine in coltivazioni protette, arieggiate tutti i giorni, sollevando i teli lateralmente, se si tratta di serra.
Ad inizio mese, si possono seminare e trapiantare, in pieno campo, tutte le piante a foglia larga: Bieta da costa, Scarola, Indivia, avendo cura di farlo interrandole con il loro pane di terra.
Vanno in pieno campo anche le piante da taglio:  Rucola, Bieta, Lattughino.

 

 

 

 

Seminate e trapiantate le erbe aromatiche: Prezzemolo, Basilico, Sedano.
A metà mese potete senza dubbi, trapiantare in piena terra, le piante da ortaggi:  Melanzana, Zucchino, Pomodoro, Peperone, Zucca, Cetriolo, Pisello, Fava, Fagiolo, Fagiolino.

Piante rampicanti.

Per sostenere le piante rampicanti, sono indispensabili paletti di legno o canne di fiume, che devono essere alti 1,20 – 1,50 metri;  vanno interrati per 30 centimetri circa e vanno posti ad una distanza che non superi i 2 metri.
Le piante rampicanti, specie quelle che danno frutti in baccelli, vanno trapiantate avendo cura di prevedere per tempo i sostegni.  Se le piante non sono molte, si possono accatastare rami secchi, in forma di cono rovesciato e  intorno ad esso,  sistemare  le piantine che crescendo, si agganceranno ai rami con i loro cirri.  Se sono molte, conviene prevedere la rete a maglie larghe, che  va agganciata ai paletti di testa e fissata con rafia o fil di ferro zincato, che può essere recuperato e conservato per le successeve produzione; questo se la fila non è più lunga di 1,5 – 2 metri. Per file più lunghe o spazi ampi,  provvedete a mettere paletti ogni 2 metri circa, fissando la rete. Le piantine si agganceranno al sostegno con i loro cirri.

 

 

 

 

Ricordate che anche alcune piante non rampicanti, hanno bisogno di tutori, come Peperone, Melanzana, Pomodoro, Cetriolo.

Se la quantità delle piante non è eccessiva, si potrà inserire un paletto di legno o canna di fiume, per ogni pianta da sostenere. Se le piante sono molte, conviene inserire un paletto di legno ogni 1,5 metri oltre che uno all’inizio e uno alla fine della fila. Si tirerà poi un filo di ferro zincato fissandolo ad ogni paletto a 50 centimetri circa di altezza dal suolo (in base al tipo di piantina) tenendolo molto teso. Le piante, durante la crescita, andranno fissate al filo di ferro, usando pezzetti di rafia o  fillodi di ginestre.

 

 

 

 

Dopo il primo raccolto, ricordate di preparare il terreno per il trapianto successivo, alternando sul terreno,  diverse  colture consociative, in modo che siano  rilasciati  e ricevuti  nutrienti diversi e il terreno non si impoverisca.

Controllate le piante da frutto, zappettate il terreno intorno al tronco; ricordate di sfoltire le foglie delle piante piccole, così da concentrare sui frutti, la maggior  parte del nutrimento; se dovesse essere necessario,  diradateli  lasciandone una quantità adeguata alla grandezza della pianta, togliendo quelli che sono molto piccoli o che presentano macchie.

 

Related Posts

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!