Casa facile felice

0

Settembre nel Giardino.

Antonietta 01/09/2014

Settembre è il mese della tregua, non farà tanto caldo e il nostro giardino riacquisterà i suoi colori scintillanti che si erano attenuati con  gli anticicloni di questa Estate. Anche le piante soffrono il caldo asfissiante!
Se non lo abbiamo ancora fatto, prima di concimare sarà il caso di eseguire la carotatura, bucare  cioè il manto erboso con l’apposito attrezzo provvisto di rebbi (anche un forcone andrà bene), per favorire lo sgrondo delle prossime piogge e l’ossigenazione delle radici dell’erba, dopo il calpestio estivo. pratoIl clima più fresco e la possibilità di qualche pioggia, consigliano anche di eseguire la semina di aree nuove e la risemina o trasemina delle aree del prato che sono state danneggiate dal caldo intenso o dal calpestio ripetuto. Per le aree molto estese si procederà con un carrello spandiseme, per le aree piccole si procederà a spargere i semi a mano, avendo cura di passare prima da nord a sud e successivamente da est a ovest in modo da incrociare i passaggi e spandere i semi il più uniformemente possibile.
Preparate il terreno con vangatura e zappettatura per la messa a dimora dei bulbi di  Ciclamino, Tulipano, Gladiolo.
Pulite gli arbusti  dalle foglie e fiori secchi  (Azalea),  innaffiate e concimate per favorire la fioritura autunnale;
Ricordate che il tempo mite consiglia di ridurre le innaffiature.
Le piante di appartamento che sono state poste fuori durante i mesi estivi, vanno ritirate in casa e spolverate sulle foglie, Ficus, Potos, Filodendro, Diffenbachia.tulipani rossi, casafacilefelice.org
Settembre è il mese adatto  per moltiplicare il Giglio di Sant’Antonio. Si procede per separazione delle scaglie del suo bulbo ma solo per quelli che sono vecchi di almeno 4 o 5 anni e si presentano duri e sani. Separate delicatamente le scaglie e mettetele in vaschette riempite di torba con la punta rivolta verso l’alto. Innaffiate e tenete in un luogo fresco e non troppo luminoso. Dopo 2 mesi circa, quando nella parte inferiore delle scaglie saranno comparsi dei bulbilli, procedete  interrandole nei vasetti con la punta rivolta verso l’alto. Innaffiate solo se necessario. Lasciateli all’aperto, al riparo dal gelo; potrete metterli a dimora la prossima Estate.

  • Fiori recisi.
    I fiori recisi si nutrono degli zuccheri contenuti nelle foglie e nello stelo, è consigliabile raccoglierli la sera quando la loro riserva è al massimo; tagliate i fiori con una lama affilata così da non danneggiare i vasi interni e mettete subito la punta degli steli in acqua calda a 30° per 1 ora o poco più in ambiente fresco. Passato il tempo, sciacquateli con acqua fresca e metteteli nell’acqua del vaso nel quale avrete sciolto 1 cucchiaio di zucchero e 2 cucchiaini di aceto bianco. Lo zucchero sarà il nutrimento e l’aceto eviterà formazioni di microrganismi dannosi.
  • Colorare i fiori.
    I fiori coloratissimi che si vedono nelle vetrine, non sono nuove specie di fiori ma  espedienti per favorire la vendita e  si possono ottenere facilmente anche in casa. Si procede in questo modo: mettete la parte finale degli steli recisi in acqua calda ma non bollente per qualche minuto, poi immergeteli in una soluzione di acqua e Anilina del colore che volete. Quando i petali cominciano a colorarsi, togliete gli steli dalla soluzione, fateli sgocciolare e mettete nel vaso con acqua fresca: avrete i fiori del colore desiderato.

cespugli fioriti

Fate molta attenzione, l’ Anilina è tossica!
Anche le Ortensie subiscono un trattamento di colorazione, per ottenere il loro colore azzurro o violaceo, vengono aggiunti coloranti nell’acqua di innaffiatura.
Per gli appassionati suggeriamo di preparare a Settembre il “Prato Giapponese”, la semina  di varie piante più o meno uguali in altezza, che in Primavera o inizio Estate fioriranno. Si mescolano accuratamente sementi di:
Bellis perennis Rossa, Bellis perennis Bianca, Calendola officinalis, Viola vari colori in miscuglio, Myosotis palustre, Silene pendula Rosea  o altre di gradimento e si seminano contemporaneamente. La fioritura progressiva che si crea, grazie alle  diverse sementi,  darà aiuole sempre colorate e fiorite.

Nella sezione Orto e Giardino, potete trovare molte  informazioni su innaffiatura, consociazione e  malattie delle piante.arbusto

La Luna del mese.

Luna Calante.

  • Semina.Sono molte le piante che si possono seminare in questo mese: calendula, papavero, convolvolo e tutte le piante annuali come il pisello odoroso.
  • Trapianto.Ancora per tutto il mese si possono piantare o trapiantare garofano, primula, malvarosa.  Provvedete ad interrare i bulbi che avranno fioritura precoce e primaverile come croco, anemone, giacinto, tulipano, … .

Luna Crescente.

  • In questo mese, sono le dalie che hanno bisogno di attenzioni, provvedete ad eliminare boccioli  e  germogli laterali, se volete fiori unici  rigogliosi e sani. Eseguite la stessa operazione per i crisantemi. Regolate i cespugli e potate i rosai che non danno più fiori.

Lavori di Ottobre.

Compatibilmente con la latitudine, è consigliabile riparare  le piante in vaso dai primi freddi. Preparate le aiuole a ricevere le piantine di Ottobre,  adatte ai mesi freddi,  con zappettatura e arieggiatura.Tagete

In questi articoli trovate notizie utili alla cura del giardino.

Related Posts

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!