Casa facile felice

0

Facciamo lo yogurt

Antonietta 20/07/2013

Preparare lo yogurt in casa non è difficile, serve solo pazienza e poco altro. Nella sequenza fotografica è descritta la procedura nei minimi dettagli e come potete constatare, è facile da seguire; bisogna porre attenzione agli orari, per non ritrovarsi a dover gestire la ricetta nel cuore della notte. Ricordate che il latte scremato, come risultato darà uno yogurt meno compatto, come vedremo nelle prossime preparazioni che hanno come protagonista il latte.
Ingredienti occorrenti:

  • 1 lt latte intero,
  • 1 vasetto di yogurt naturale con fermenti lattici (Lattobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus).
  • 6 vasetti da 215 cl, sterilizzati e asciugati,
  • 1 pentola capiente con coperchio,
  • 2 lt circa di acqua bollente (per la coagulazione),
  • una coperta calda, un bollilatte, un colino (se necessario).

Procedete in questo modo.
Fate bollire il latte per 12 minuti e comunque fino a che si sia ridotto del 20%.  Lasciate intiepidire fino ad una temperatura di 40° circa, se non avete un termometro da cucina, appoggiate le mani intorno alla pentola, se riuscite a tenerle, senza scottarvi, la temperatura è approssimativamente giusta. Meglio evitare travasi da una pentola all’altra, per accelerare il raffreddamento, una disattenzione potrebbe causare contaminazione del latte. Potete comunque farla raffreddare ponendola a bagnomaria in acqua ghiacciata.

 

 

 

 

Intanto, sterilizzate i vasetti con i relativi coperchi che intendete usare per la conservazione, lasciateli asciugare bene  e portate a bollore i 2 litri di acqua che serviranno per la coagulazione del latte.

 

 

 

 

Quando la temperatura del latte sarà scesa a 40° circa, aggiungete lo yogurt e mescolate molto attentamente in modo che i fermenti si distribuiscano perfettamente e in modo omogeneo; se necessario, colate il latte.  Riempite i vasetti sterilizzati e asciugati perfettamente, chiudete con i tappi e disponeteli nella pentola scelta.

 

 

 

 

Versate l’acqua bollente, avendo cura di tenere il suo livello 1 – 2 centimetri al di sotto dei coperchi (questo permetterà all’aria di fuoriuscire e creare il sottovuoto).  Chiudete la pentola con il suo coperchio e avvolgetela nella coperta, come mostrato nella foto.

 

 

 

 

Mettete tutto in un posto tranquillo, il forno di casa spento è il posto ideale, come sempre quando le preparazioni sono lunghe e devono stare al riparo da correnti o scossoni, come in questo caso.

 

 

 

 

Lasciate passare 14 ore prima di prelevare i barattoli e riporli in frigorifero ( se preferite uno yogurt meno acido, lasciateli nella pentola 6-8 ore).
Alcune volte lo yogurt si presenta con un sottilissimo strato liquido, che non pregiudica il risultato , spesso viene assorbito in 1 o 2 giorni.  Conservate un barattolo di yogurt per la successiva preparazione che andrà fatta con le stesse modalità.

 

 

 

 

Si conserva per 10/15 giorni; una volta aperto, lo yogurt va consumato entro un paio di giorni. Ringraziamo Tamara per questa ricetta davvero buona e salutare, che piacerà anche ai bambini.

Related Posts

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!