Casa facile felice

0

Curarsi con il Noce.

Antonietta 23/05/2016

Molti sono i disagi che possono essere curati  con l’impiego del Noce e delle sue varie parti. Qui di seguito sono descritte alcune preparazioni semplici che si possono fare in casa, che permettono di ricevere beneficio da questa pianta millenaria. Le ricette sono adatte a tutti, ma si raccomanda di seguire scrupolosamente le avvertenze contenute in questo articolo.

Preparazioni uso interno.

Scrofola, Linfatismo.

  • 3 cucchiai di foglie di noce,
  • 1 l acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete il fuoco e aggiungete le foglie;  lasciate in infusione per 15 minuti, filtrate e bevete 3 tazze al giorno lontano dai pasti.

Mal di stomaco.

  • 8 malli di noci fresche,
  • 1 l grappa,
  • 200 g zucchero.

Mettete la grappa, i malli e lo zucchero in un vaso capiente, esponete al sole per 6 settimane mescolando spesso. Trascorso il tempo filtrate e imbottigliate. Bevete un bicchierino dopo i pasti per placare dolori allo stomaco o intestino.

Digestivo, corroborante (Nocino).

  • 24 noci tenere con mallo verde,
  • 24 foglie di mirto,
  • 24 mandorle dolci,
  • 6 foglie di alloro,
  • 480 g zucchero,
  • 1 l alcool 95°,
  • 1 l acqua.

Lasciate ossidare all’aria per 24 ore le noci schiacciate. Mettete  in un vaso capiente le noci, le foglie di mirto, le mandorle e l’alcool, e lasciate macerare per 24 settimane mescolando spesso. Trascorso il tempo, preparate uno sciroppo facendo bollire l’acqua e lo zucchero per 10 minuti; fate raffreddare e unite alla macerazione, mescolando accuratamente. Lasciate ancora 24 giorni poi  filtrate e imbottigliate.

Cattiva digestione.

  • 50 g foglie essiccate Noce,
  • 1 l vino bianco secco.

Mettete le foglie di noce nel vino e lasciate macerare per 12 giorni, filtrate e bevete un bicchierino dopo i pasti principali per migliorare la digestione.

Mal di fegato.

  • 50 g  foglie essiccate Noce,
  • 1 l vino bianco secco.

Mettete le foglie di noce nel vino e lasciate macerare per 10 giorni, filtrate e bevete un bicchierino dopo i pasti principali per migliorare le funzioni epatiche.

Anemia.

  • 5 g foglie essiccate,
  • 250 ml acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete e aggiungete le foglie; lasciate riposare 5 minuti e filtrate. Bevete metà al mattino e metà a sera, a digiuno.

Stanchezza.

  • 8 g foglie essiccate,
  • 300 ml acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete e aggiungete le foglie; lasciate riposare 5 minuti e filtrate. Bevete una tazza al mattino e una tazza a sera lontano dai pasti.

Rachitismo.

  • 5 g foglie essiccate,
  • 300 ml acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete e aggiungete le foglie; lasciate riposare 10 minuti e filtrate. Bevete una tazza al mattino e una tazza a sera lontano dai pasti.

Diabete.

  • 10 g foglie essiccate,
  • 500 ml acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete e aggiungete le foglie; lasciate riposare 5 minuti e filtrate. Bevete a tazze durante la giornata, lontano dai pasti.

Stitichezza.

  • 4 g polvere di foglie,
  • 150 ml vino bianco caldo.

Scaldate il vino e unite la polvere di foglie, mescolate e bevete 2 cucchiai di macerato ogni sera, per 15 giorni.

Stitichezza 2.

  • 25 g foglie,
  • 1 litro acqua.

Fate bollire le foglie nell’acqua per 10 minuti; filtrate e bevete una tazza di decotto al mattino e una la sera.noci schiacciate

Preparazioni uso esterno.

Pelle arrossata.

  • 5 g foglie fresche,
  • 100 ml acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete e aggiungete le foglie; lasciate riposare 5 minuti e filtrate. Bagnate nel liquido una garza sterile e usatela come compressa sulla parte arrossata.

Geloni.

  • 30 g foglie,
  • 1 l acqua.

Preparate un decotto facendo bollire le foglie nell’acqua per 20 minuti; lasciate riposare  per 15 minuti e filtrate. Utilizzate come impacchi per le mani e i piedi affetti da geloni.

Sudorozione, stanchezza e gonfiore ai piedi.

  • 200 g foglie,
  • 500 ml acqua,
  • 6 l acqua.

Preparate un infuso lasciando le foglie in 500 ml di acqua bollente per 15 minuti; filtrate e aggiungete l’infuso a 6 litri di acqua calda; fate un pediluvio ogni sera.

Crosta lattea.

  • 2 g foglie essiccate,
  • 100 ml acqua.

Fate bollire l’acqua, spegnete e aggiungete le foglie; lasciate riposare 3 minuti e filtrate. Bagnate una garza sterile e applicate come compressa sulle crosticine.

Emorroidi.

  • 50 g foglie essiccate e frantumate,
  • 400 ml acqua.

Fate bollire 10 minuti l’acqua con le foglie frantumate, filtrate e utilizzate il decotto ancora tiepido per sciacqui e impacchi per lenire il dolore.

Leucorrea.

  • 100 g foglie,
  • 2 l acqua.

Preparate il decotto facendo bollire le foglie nell’acqua per 20 minuti; filtrate e utilizzate come lavanda vaginale.

Uso cosmetico.

Colorante per capelli.

  • 20 g mallo,
  • 100 ml acqua,
  • 30 ml alcool 65°.

Fate bollire acqua e mallo per 5 minuti, lasciate intiepidire e aggiungete l’alcool; frizionate i capelli dopo lo shamppo poi sciacquate abbondantemente.

Coloronte per capelli 2.

  • 100 g foglie,
  • 1 l acqua.

Preparate il decotto facendo bollire le foglie nell’acqua per 5 minuti; filtrate e sciacquate i capelli due volte al giorno.

Colorante per capelli 3.

  • 30 g mallo in polvere,
  • 1 yogurt magro bianco
  • acqua calda q.b..

Mescolate la polvere di mallo con lo yogurt e qualche cucchiaiata di acqua fino ad ottenere un impacco non troppo morbido; stendete il composto sui capelli e lasciate agire per 1 ora poi sciacquate abbondantemente.

Crescita ciglia.

  • 4 g olio mallo di noce,
  • 15 g olio di mandorle dolci,
  • 0,2 g chinino solfato.

Mescolate gli ingredienti e applicate sulle ciglia, la sera prima di dormire.

Rughe.

  • 6 gherigli di noci senza pellicine,
  • 2 cucchiai di miele di acacia,
  • 2 cucchiai di panna,
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci.

Tritate finemente i gherigli di noci dopo aver tolto la pellicola; aggiungete 2 cucchiai di miele e la panna,  mescolate accuratamente e lasciate macerare per 6 ore. Trascorso il tempo aggiungete l’olio di mandorle e amalgamate bene.  Applicate sul collo e sul viso, lasciate agire 30 minuti poi sciacquate con acqua tiepida e tamponate con un telo morbido.

Idratazione e lucentezza capelli.

  • 20 noci fresche private del guscio,
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Tritate i gherigli freschi e metteteli in un vasetto, coprite con l’olio e lasciate macerare in un luogo fresco e buio per 15 giorni, mescolando spesso. Utilizzate l’olio sui capelli asciutti, distribuendolo dalle radici alle punte; lasciate agire per 15 minuti poi lavate come al solito.

Uso culinario.

Nocino.

  • 24 noci tenere con mallo verde,
  • 24 foglie di mirto,
  • 24 mandorle dolci,
  • 6 foglie di alloro,
  • 480 g zucchero,
  • 1 l alcool 95°,
  • 1 l acqua.

Lasciate ossidare all’aria per 24 ore le noci schiacciate. Mettete  nell’alcool le noci, le foglie di mirto, le mandorle e l’alloro in un vaso capiente e lasciate macerare per 24 settimane mescolando spesso. Trascorso il tempo, preparate uno sciroppo facendo bollire l’acqua e lo zucchero per 10 minuti; fate raffreddare e unite alla macerazione, mescolando accuratamente. Lasciate ancora 24 giorni poi  filtrate e imbottigliate.liquore di noci,nocino

Polvere di Venezia.

  • 25 g malli essiccati,
  • 20 g salvia essiccata,
  • 20 g ruta essiccata.

Macinate finemente gli ingredienti essiccati e  conservate la polvere in un vasetto di vetro in un posto fresco e buio, massimo per 6 mesi. Utilizzate al posto del pepe per insaporire carni, verdure o sughi.

In questo articolo trovate virtù terapeutiche e curiosità sul Noce.

Related Posts

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!