Casa facile felice

0

Pane con olive, Impasto con Poolish.

Antonietta 17/06/2013

Oggi prepariamo il pane con le olive, utilizzando la poolish per la fermentazione.
Nella sequenza fotografica, potete osservare i vari passi della ricetta, fatta con 3 fermentazioni di 1 ora circa ciascuna, per 1 chilo  circa di farina  complessivamente, in ambiente ( cucina ) con  temperatura  non superiore a 24°.
Occorrente per questa ricetta:

  • 250 grammi di farina 00 + 700 grammi  (+50 grammi per la manipolazione),
  • 480 ml di acqua + 20 ml per sciogliere il sale,
  • 10 grammi di lievito,
  • 20 grammi di sale circa,
  • 1 pizzico di zucchero (facoltativo).

Sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, aggiungete un pizzico di zucchero, setacciate 250 grammi di farina  e mescolate in modo da evitare grumi;   coprite bene e lasciate fermentare per 1 ora circa.

 

 

 

 

Quando sarà trascorso il tempo, la poolish sarà raddoppiata di volume e si presenterà come mostrato nelle foto, schiumosa e corposa;

 

 

 

 

unite il resto della farina setacciandola  e mescolate  accuratamente, per evitare grumi. Se volete, potete aggiungere una piccola quantità di olio mentre impastate.  A metà lavorazione, aggiungete  il sale sciolto nei 20 ml di acqua e continuate a lavorare l’impasto.

 

 

 

 

Lavoratelo  fino a che sia liscio e omogeneo, coprite con pellicola e  lasciate  lievitare  per 1 ora circa  in un posto chiuso,  a temperatura  ambiente, per esempio nel forno di casa. Trascorso il tempo, tagliate l’impasto in  due pezzi,  aggiungete le olive denocciolate e  mettete a lievitare nella teglia scelta per la cottura. Quando sarà raddoppiato di volume (1 ora circa), cuocete nel forno caldo.

 

 

 

 

Con questo tipo di preparazione e con l’impasto diviso  in due pezzi, cuocete  a 200 ° per 20 minuti poi  a 170° / 180°  per  30 minuti circa.

 

 

 

 

Trascorso il tempo, lasciate raffreddare prima di tagliare le pagnotte. Il pane deve presentarsi  uniformemente bucherellato (alveolato), segno di buona e uniforme lievitazione e se lo schiacciate con le dita, ritorna allo stato iniziale, segno di perfetta cottura.

 

 

 

 

Se non vi piace la crosta troppo spessa e troppo dura, e non avete il forno a vapore,  cuocete le pagnotte mettendo un pentolino con un po d’acqua, nella parte bassa del forno.

Related Posts

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!